AL SUMMERCHAMPIONS SPORT E TANTO ALTRO

A cura della Psicologa Giorgia Rocchetta

 

Quest’anno ho avuto il piacere di prendere parte al Summerchampions di Sauze d’Oulx per un progetto molto interessante e soprattutto di grande attualità ed è per questo che appena sono stata contattata ho subito accettato con grande entusiasmo.

Per la prima volta, finalmente in un camp estivo, grazie alla famiglia Gabetto, sempre all’avanguardia nelle loro iniziative, non si è pensato solo a riempire le giornate dei ragazzi di sport, ma attraverso il gioco e quindi una formazione di tipo esperienziale si è voluto trattare temi inerenti a fenomeni sempre più in crescita nella nostra era.

Abbiamo con alcuni interventi cercato di fare della prevenzione la chiave per il successo, abbiamo lavorato nella direzione della sensibilizzazione e dell’informazione riguardo a un tema scottante come il bullismo e il cyberbullismo.

Entrambi questi fenomeni coinvolgono sempre più bambini e adolescenti fin dalla tenera età, con esiti psicologici davvero devastanti. I ragazzi in questi casi non sono solo vittime dei bulli, ma purtroppo anche di tanti anzi troppi silenzi, dell’omertà di quei compagni che sanno e non parlano.

Bullismo e cyberbullismo sono piaghe della nostra società, che richiedono impegno per trovare le giuste strategie al fine di aiutare i ragazzi a combatterle, per esempio insegnandoli a usare nel modo corretto i social.

Nel camp di Sauze dopo una prima fase di tipo informativo tenutasi attraverso una lezione frontale in plenaria, dopo abbiamo coinvolto i ragazzi in un entusiasmante progetto, ai più piccoli abbiamo chiesto di creare dei cartelloni contro il bullismo e ai più grandi, invece di ideare e realizzare dei veri e propri spot per dire BASTA A QUESTI FENOMENI!

La risposta di tutti i ragazzi del Summerchampions è stata davvero sorprendente e coinvolgente e i risultati dei lavori da loro presentati sono stati emozionanti.

Condividi

Lascia un commento