Equitazione

Equitazione

Avvicinarsi al cavallo con un approccio teorico-pratico, perfetto per principianti e per esperti

La motivazione dello stage di equitazione è quella di fornire una serie di nozioni teorico-pratiche in modo che l’allievo/a abbia un valido avvicinamento al mondo del cavallo a cominciare dalla capacità di dialogo con il quadrupede del quale deve imparare a conoscere le basi di comunicazione.

La teoria, la storia, la pratica, la confidenza contribuiranno a sviluppare una conoscenza che permetterà in futuro la gestione di un cavallo con comportamenti adeguati ed in completa sicurezza a terra ed in sella.

Programma Tecnico

Teoria, divisa in capitoli: il cavallo, la sua morfologia, le razze, il metodo comunicazionale, i finimenti, la sellatura, le imboccature, le protezioni, la pulizia dell’animale, il governo del box, poi la determinazione dell’età dei cavalli, l’anatomia e l’igiene dello zoccolo e nozioni della metodica di sellatura. Inoltre la prevenzione degli incidenti ai cavalieri e al cavallo, la tecnica dei nodi fondamentali, il pronto soccorso specifico per il cavallo e cavaliere, nozioni di meteorologia e per i più grandi, orientamento e lettura di una carta topografica (con filmati e diapositive in sala didattica).

La pratica (a monta inglese): comprende la messa in opera delle nozioni teoriche acquisite e la tecnica delle tre andature: passo, trotto, galoppo (in funzione dell’età e delle capacità dell’allievo giudicate dagli istruttori).

Lo staff: due istruttori abilitati, un groom (incaricato della pulizia degli animali) e un accompagnatore.

Struttura: il circolo ippico, nello splendido verde valsusino, utilizza una superficie di 7.000 mq:

15 box cavallo, 1 tondino recintato in sabbia (16 mt) per esercitazione, 1 rettangolo – scuola di equitazione (20×40) recintato a norma, 1 sala didattica e reception, 2 sellerie, 1 tettoia coperta per il lavaggio dei cavalli con acqua calda.

Abbigliamento: il partecipante, a titolo personale, deve essere dotato di: pantaloni da equitazione o jeans o fuseaux, stivaletti ad altezza ginocchio (in gomma o in cuoio), un paio di guanti di cotone.

La prevenzione durante le lezioni pratiche è garantita dall’utilizzo obbligatorio del cap (caschetto di protezione) e dallo scudo (bustino di protezione torace), forniti dalla Summerchampions, così come il resto dell’abbigliamento sportivo.